La BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura è 1° in Piemonte per solidità bancaria

LA TUA BANCA SCALA LA GRADUATORIA NAZIONALE DELLE BANCHE DI PICCOLE DIMENSIONI E CONSOLIDA IL «PATTO DI FIDUCIA» CON SOCI, OBBLIGAZIONISTI E CLIENTI



In un momento nel quale si succedono notizie sulla nuova disciplina del “bail-in” e sugli interventi di salvataggio di alcune banche, la BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura può pregiarsi di questo importante riconoscimento che ne attesta risultati e qualità della gestione.
Anche quest’anno, la graduatoria è stata pubblicata dal mensile finanziario “Banca-Finanza”, che ha analizzato i bilanci 2014 di tutte le banche italiane.
La graduatoria valuta gli istituti in base a tre parametri: solidità, redditività e produt-tività che, insieme, compongono l’indice generale della “Superclassifica”.

La BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura guadagna la 9°  posizione per solidità, nella classifica nazionale delle banche di piccole dimensioni e si posiziona al 1° posto, tra le banche piemontesi. Anche dal punto di vista della redditività, la BCC cresce nella graduatoria, conquistando la 18°  posizione a livello nazionale e la 1°  in Piemonte.
La “Superclassifica” generale delle 150 banche di piccole dimensioni, infine, premia la BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura posizionandola al 13° posto (era 28 °  l’anno scorso).

“Da tempo puntiamo sulla solidità del nostro patrimonio che è la prima garanzia per i nostri soci, obbligazionisti e clienti – afferma il Direttore Generale Claudio Porello –. La crescita dei nostri indici patrimoniali e reddituali è stata significativa ed anche il 2015 si chiuderà in ulteriore crescita. Siamo “banca sana” e questo ci consente di contribuire allo sviluppo del territorio in cui operiamo, dalla parte delle imprese e al fianco delle famiglie.”