I VINCITORI DELL’ALBERO DEI SOGNI

LA FESTA DI DOMENICA 9 SETTEMBRE



DUE SCUOLE DI CARMAGNOLA VINCONO IL CONCORSO «ALBERO DEI SOGNI» PROMOSSO DALLA BANCA

Domenica scorsa la premiazione, altri riconoscimenti assegnati tra le duecento classi partecipanti delle scuole nelle province di Cuneo e Torino

CARMAGNOLA – Domenica scorsa, in occasione della chiusura della Fiera nazionale del peperone, piazza Sant’Agostino a Carmagnola si è riempita di alberi: tutti quelli realizzati dai 3 mila bambini che, insieme alle loro insegnanti, hanno partecipato al concorso «Albero dei Sogni», promosso dalla Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura e riservato alle scuole dell’infanzia e alle scuole Primarie delle province di Torino e Cuneo.

A Carmagnola i primi premi

I due primi premi da 500 euro sono stati assegnati a scuole di Carmagnola: per la sezione Infanzia, il riconoscimento è andato alla sezione «Mirò» del Secondo istituto comprensivo. I bimbi, sotto la guida dall’insegnante Ivana Costi hanno ralizzato un albero che, ricoperto di plastica e lattine, riportava la frase «La natura salverà l’uomo» perché, a loro giudizio, sarà proprio la natura a imporre all’uomo un maggior rispetto e impegno per un mondo più pulito e meno inquinato. L’altro primo premio, per la sezione Primaria, è andato alle classi terze A, B, C, D le compresivo 1 «Rayneri». La collaborazione tra alunni, coordinati dalle maestre Raffaella Rubatto, Caterina Costanzo, Rosanna Vaschetti ed Elena Zecchillo, ha portato alla realizzazione di quattro alberi uniti (quello dei profumi, delle belle parole, dei suoni e dei colori) uniti con un cuore.

Al secondo posto (buono da 300 euro) si è classificata la scuola «Fanciulli» di Torino con le sezioni A, B, C dei bimbi di tre anni per la sezione Infanzia con il loro albero-fiaba, mentre per la Primaria a essere premiate sono state le classi 2A e 2B della «Don Milani» di Salsasio (Carmagnola), il cui albero affonda le radici in un prato a forma di cuore. Sul gradino più basso del podio (200 euro) la sezione G della scuola dell’Infanzia in Strada vecchia delle Poste a Poirino e la 3B dell’Istituto comprensivo 3 di Carmagnola. I primi hanno realizzato un albero che sostiene il mondo e ai cui rami sono appesi come palloncini i sogni dei bambini; i secondi un albero abitato da farfalle e uccelli che cantano per portare fortuna ai piccoli ricoverati in ospedale.

Originalità e «like»
Il «Premio originalità», vale a dire il contributo da 500 euro destinato all’acquisto di materiale didattico, è stato assegnato alle classi seconde della scuola primaria «Primo Levi» di Fossano che, guidate dall’insegnante Donatella Gertosio, hanno realizzato un albero fatto di legnetti e altri pezzi di recupero, ricco di colori.
Tutte le foto degli alberi realizzati sono state pubblicate sulla pagina Facebook della Bcc e gli istituti cuneesi hanno fatto incetta di «like», così da ricevere i «Premi web»: per la Primaria, sono stati addirittura 1.602 i «mi piace» ricevuti dall’albero dei sogni costruito dalla classe terza della scuola di Casalgrasso, altri 1.538 alla classe seconda dello stesso istituto, mentre la paritaria «San Domenico» di Fossano ne ha ottenuti 1.247. Per l’Infanzia, l’albero con più like è stato quello realizzato dai bambini di Moretta, 409 sono andati a quello fatto a Sant’Albano Stura e 304 per l’albero della scuola di Trinità. Entrambe le classi ai primi posti hanno ricevuto un buono da 500 euro per acquistare materiale didattico e lo stesso premio è andato alla sezione C della scuola dell’infanzia in Viale Signorini a Villastellone (parte del Compresivo 3 di Carmagnola).

Inoltre Caffè Vergnano, nuovo sponsor della Fiera nazionale del peperone, ha istituito un premio speciale, consegnando una macchina del caffè e la fornitura di cialde per un anno alla classe 4A del collegio Sacra Famiglia di Torino e alla scuola dell’Infanzia di Pancalieri.