GUFI, MONGOLFIERE, NIDI: SONO I SALVADANAI DEI SOGNI FATTI DAI BAMBINI

L'INIZIATIVA HA COINVOLTO OLTRE 4 MILA ALUNNI DELLE SCUOLE PRIMARIE E DELL'INFANZIA DI CUNEO E TORINO



Erano scatole di cartone, sono diventate mongolfiere, nidi, talpe, gufi, casette e tanto altro: merito della fantasia e dell’impegno dei bambini che hanno partecipato al concorso «Salvadanaio dei sogni», lanciato dalla BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura nelle scuole primarie e dell’infanzia delle province di Cuneo e Torino. A ogni classe (140 quelle che hanno preso parte all’iniziativa) era stato consegnato un kit composto, appunto, da una scatola di cartone, fogli colorati, pennarelli e colla. Con questo materiale, gli alunni avrebbero dovuto costruire non solo un semplice salvadanaio, ma un vero e proprio scrigno contenente desideri, speranze, gioie e sogni.

In totale, l’iniziativa ha coinvolto oltre 4 mila bambini che, insieme alle insegnanti, si sono davvero scatenati in una gara di bellezza: hanno realizzato opere coloratissime, molto stravaganti oppure semplici, ma sempre originali e uniche. Così come è stato decorato e curato l’esterno del salvadanaio, così è stato arricchito l’interno, dove i bambini hanno messo macchinine, anelli, carte, braccialetti, matite. E tanti sorrisi, quelli che, attraverso i loro salvadanai, intendono regalare ai loro coetanei meno fortunati, ricoverati presso l’ospedale Regina Margherita di Torino. «Obiettivo del “Salvadanaio dei sogni” era non solo far riflettere i più piccoli sull’importanza del risparmio, ma anche della condivisione e della solidarietà – spiega Claudio Porello, direttore generale della Banca -. Tutti i lavori verranno esposti durante la premiazione, domenica 4 settembre in Piazza Sant’Agostino a Carmagnola, in occasione della chiusura della Sagra del Peperone 2016. Le opere saranno disponibili al pubblico a fronte di una donazione che andrà alla Fondazione Forma Onlus, l’associazione che aiuta le famiglie dei bambini ricoverati».

Già oggi, i salvadanai sono esposti nella sede centrale della banca, in via Chieri a Carmagnola e le fotografie disponibili sulla pagina di facebook della BCC. Le scuole nelle quali saranno stati realizzati i migliori salvadanai, saranno premiate con contributi che potranno utilizzare per l’acquisto di materiale didattico: alla classe che avrà costruito il più bello andranno 500 euro, altri 500 euro saranno destinati al salvadanaio giudicato più originale. Il secondo e terzo premio saranno, rispettivamente, da 300 e 200 euro. E ancora, saranno distribuiti 10 premi da 100 euro alle classi che si saranno distinte per l’impegno e la fantasia.