Vantaggi fiscali

I FONDI PENSIONE BENEFICIANO DI UN TRATTAMENTO FISCALE DI FAVORE, SIA DURANTE IL PERIODO DI VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI, SIA QUANDO SI PERCEPISCE LA RENDITA VITALIZIA. PRIMA SI INIZIA AD ACCUMULARE E MAGGIORI SONO I VANTAGGI



SEI IMPORTANTI VANTAGGI FISCALI
  1. I contributi versati sono deducibili dal reddito complessivo (di qualunque entità) fino a 5.164,00 Euro all’anno.
  2. I rendimenti finanziari sono tassati con una “cedolare secca” del 20% (12,5% per i rendimenti derivanti dalla quota investita in titoli di Stato). L’aliquota applicata al Fondo Pensione è molto più vantaggiosa rispetto alla tassazione delle altre rendite finanziarie del 26%.
  3. Per le prestazioni finali (rendita vitalizia) è prevista un’aliquota agevolata che può scendere fino al 9% (aliquota massima 15% che viene “scontata” dello 0,3% per ogni anno di permanenza successivo al quindicesimo). La tassazione del T.F.R. è molto più elevata (minimo 23%).
  4. Le anticipazioni richieste, per poter disporre del capitale accumulato, sono tassate al massimo al 23%. Le anticipazioni del T.F.R. sono tassate come minimo al 23%.
  5. Il capitale accumulato è esente dall’imposta di bollo.
  6. Il capitale versato è anche escluso dall’asse ereditario (in caso di decesso dell’aderente prima del raggiungimento dei requisiti pensionistici, il capitale è esente da imposta di successione).

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti presentati fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili sul sito e presso le filiali della Banca.